Home

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

zappa fermi

La chiara fama dell’Istituto “Zappa Fermi” di Borgotaro e Bedonia è nota, grazie alla dedizione dei docenti che operano nella scuola della Valtaro tutti sanno che si tratta di una scuola d’eccellenza, per questo riteniamo che sia uno svilimento usare a mezzo stampa i dati dell’ente di ricerca statistica Invalsi per affermare quello che tutti già sanno.

 

L’Invalsi nel Parmense e nel Piacentino svolge gran parte della sua attività sfruttando prestazioni lavorative dei docenti “a nero”, è da tempo che la Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza denuncia questo scandalo. “Abbiamo chiesto anche una contrattazione decentrata ai responsabili di questo ente, ma ad oggi tutto tace”, dichiara Salvatore Pizzo, responsabile della Gilda di Parma e Piacenza –il quale continua “Invitiamo la comunità scolastica ad accostare il meno possibile il nome dell’Invalsi a quello dell’istruzione, che quale sorgente di legalità non può essere contaminata chi sfrutta il lavoro delle persone senza pagare il dovuto”.

Cogliamo infine l’occasione per ribadire ancora una volta che la carica elettiva di vice preside è stata purtroppo abolita quasi 20 anni fa, ancor oggi molti comunicatori che si occupano di scuola attribuscono questo titolo a qualche nostro collega che sceglie di collaborare con i dirigenti scolastici.