Home

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Borgotaro istituto comprensivoA seguito dei numerosi quesiti posti alla Gilda degli Insegnanti da docenti che operano nelle scuole statali della Val Taro in merito al ruolo degli enti locali, siamo precisare che le province ed i comuni rispetto agli istituti scolastici statali, hanno due sole competenze: quello della cura degli edifici, il riscaldamento ed ove previsto l’appalto per il servizio di refezione.


Spesso in alcuni contesti locali capita che rispetto alle questioni delle scuole statali vi sia un certo coinvolgimento, meramente mediatico, di sindaci, assessori e consiglieri, in realtà tutte le competenze gestionali sono Statali: prima tra tutte la definizione del contingente numerico dei docenti, frutto di norme che in passato sono state avallate dagli schieramenti politici di ogni tipo, di centro destra e di centro sinistra, che quasi mai hanno tenuto presente il problema dei comuni montani dove ci sono pochi alunni
Salvatore Pizzo, coordinatore della Gilda degli Insegnanti delle province di Parma e Piacenza, a tal proposito ha detto: “In tutte le interlocuzioni avute con gli uffici periferici del Ministero dell’Istruzione, la Gilda ha chiesto ed ottenuto che per il prossimo anno scolastico venissero mantenuti gli attuali livelli, anche in quelle località del Parmense dove calano gli alunni”.