Home

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

handicapA proposito di fatti che sarebbero accaduti in una pubblica piazza di una località della Valtidone, oggetto di verifiche da parte dell'Autorità giudiziaria, in cui risulterebbero coinvolti l'addetto di una cooperativa ed uno studente,  la Gilda degli Insegnanti di Piacenza e Parma intende far presente che non è da confondere la qualifica del personale educativo con finalità socio assistenziali, che “aiuta” le attività scolastiche, con la figura dei docenti di sostegno di Scuola Statale.

I docenti di sostegno, come tutti gli altri insegnanti che fanno parte dell'organico della Scuola Statale, sono reclutati  attraverso i normali canali previsti per l'assunzione dei professori e sono assegnati alle classi in cui sono presenti ragazzi con situazioni di handicap, loro compartecipano allo svolgimento lezioni alla pari di qualsiasi altro docente.  Salvatore Pizzo, coordinatore della Gilda degli Insegnanti di Piacenza e Parma, precisa: “L'attività di assistenza personale agli studenti bisognosi è altra cosa e riguarda categorie professionali diverse dal corpo docente”.